Come Pulire TOP della Cucina: consigli pratici

Come Pulire TOP della Cucina: consigli pratici

Pulire TOP Cucina

 

Come Pulire il TOP della vostra cucina, dipende dal materiale con cui avete scelto di creare il vostro piano di lavoro. Che sia laminato, corian, quarzo, marmo o altro è fondamentale comprendere come pulire il TOP, affinchè questo non si deteriori alla lunga con una detersione quotidiana. Infatti il TOP è indiscutibilmente uno dei protagonisti di una cucina, ed averne cura è un Must, se si vuole che la scelta fatta sia mantenuta nel tempo in modo ottimale.

 

Sicuramente ci sono delle REGOLE generali che sono UTILI per ogni tipo di TOP:

 

  • Usare sempre dei poggia pentola e non mettere mai pentole calde sui piani da lavoro 

  • Non poggiare cose eccessivamente pesanti per evitare rotture, lesioni o inarcamenti (es. non sedersi)

  • Non trascinare oggetti sul TOP che potrebbero graffiarlo ed usare taglieri, evitando di usarlo direttamente per affettare/tagliare i cibi

 

Invece, per quello che riguarda proprio la detersione quotidiana è fondamentale conoscere le caratteristiche del materiale con cui è realizzato il piano di lavoro, per pulire il top in modo ottimale. Vediamo ora, per i materiali più comuni, quale è il corretto procedimento di pulizia per mantenere inalterati nel tempo le caratteristiche estetiche e funzionali.

 

Pulire TOP in laminato

 

E’ possibile pulire questo genere di piani di lavoro, usando una miscela di acqua e di alcool, oppure acqua e sapone o detersivi normali che non contengano abrasivi e siano privi di acidi, considerando nel dosaggio 2 parti di acqua ed una dell’altro elemento.

Usare panni morbidi in microfibra, e non pagliette abrasive o detersivi a base acida come quelli che normalmente si usano per pavimenti, forni o sanitari. Asciugate subito le parti evitando ristagni/accumuli di acqua, evitando anche colature dai lati o sulle ante.

 

Pulire TOP in Fenix

 

Sicuramente tra i TOP più resistenti nel tempo sia a livello di graffi non profondi, in quanto “autoriparante” non ha bisogni di cure particolari, ma la sua pulizia deve essere accurata e con regolarità. E’ fondamentale eliminare subito residui di cibi, condimenti grassi come l’olio ed altri genere di liquidi perchè si potrebbe velocemente macchiare. Per pulire questo genere di TOP sarebbe opportuno l’uso di una Schiuma Melaminica (chiamata comunemente GOMMA MAGICA) che può essere usata asciutta direttamente sulla  macchia. Qualora non bastasse, un semplice panno in microfibra con acqua calda e sgrassatore.

Pulire TOP Quarzo

 

Il Quarzo è una pietra naturale, meno porosa delle altre ma comunque pietra, quindi è sempre meglio agire a “macchia fresca”. Per mantenere nel tempo la bellezza del Quarzo, basta creare un impasto con detersivo comune per i piatti e bicarbonato e strofinare direttamente sulla parte macchiata. Solo così si riesce non solo a sgrassare, ma anche ad eliminare il calcare del piano di lavoro che potrebbe seriamente danneggiare il Quarzo. In questo caso bisogna evitare assolutamente ogni genere di detersivo aggressivo con ammoniaca o con un comune anticalcare.
Una volta al mese vi basterà, un bicchierino di acqua con aceto e un cucchiaio di detersivo per i piatti e strofinare bene, così da avere una ulteriore azione a prevenzione del calcare.

Fondamentale per i TOP in Quarzo non poggiare pentole appena uscite dal fuoco o dal forno e non dare colpi diretti.

 

Pulire TOP in Corian

 

Grazie alla sua assenza di porosità, essendo incredibilmente liscio non esistono in questo genere di piani di lavoro, fessure in cui può accumularsi lo sporco. Questo genere di TOP però è sensibilissimo a prodotti quali pomodori, aceto, olio in quanto assorbe molto. E’ quindi fondamentale per mantenere nel tempo questo genere di TOP, utilizzare sempre taglieri e poggia pentole, non poggiando nulla di caldo anche una semplice caffettiera. Essendo molto sensibile ai graffi inoltre è possibile che si rovini facilmente, ma basterà un normale detergente abrasivo e relativa spugnetta per riportarlo alla bellezza originaria, levigandone la superficie superiore.

Ovviamente questi sono solo alcuni dei materiali con cui è possibile realizzare un TOP. Iscrivetevi alla nostra Newsletter per ricevere in anticipo i prossimi articoli del Blog, in cui parleremo anche dei TOP in GRES ma anche ACCIAIO, GRANITO, MARMO e molti altri.

Fissate un appuntamento con un nostro CONSULENTE di Vendita! Potrete essere supportati nella scelta del materiale del TOP della vostra cucina, a seconda delle vostre esigenze e gusti personali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *