Pavimenti per esterno: come sceglierli

Pavimenti per esterno: come sceglierli

pavimenti per esterno

I pavimenti per esterno sono fondamentali in una nuova abitazione. Una scelta poco curata o frettolosa nella scelta dei pavimenti per esterno può portare a gravi problematiche anche gravi come :

  • rottura nella mattonella nel caso in cui non sia carrabile
  • scivolosità in caso di umidità o pioggia o zona piscina
  • poca flessibilità ed alta manutenzione richiesta
  • non idoneità alle variazioni atmosferiche (ghiaccio, sole, salsedine, ecc.)

E’ giusto precisare che ci sono diverse tipologie di pavimenti per esterno in base allo stile di casa in cui verranno installati, ma che alcune caratteristiche da tenere sotto controllo accomunano diverse tipologie di pavimenti per esterno.

Carattestiche principali per i Pavimenti per esterno

1. Antisdrucciolo:

L’ anti-sdrucciolo è sicuramente la caratteristica principale. Ci riferiamo a quanto sia sicuro camminare sopra qualora piovesse o ci sia ghiaccio.  In base al materiale in cui sono realizzati i pavimenti per esterno, il loro livello di anti-sdrucciolo  sicuramente differente. Il gres porcellanato si valuta, per esempio, a seconda del suo grado di “R” ovvero l’indice del livello di anti – sdrucciolo. L’ indice di riferimento che definisce un pavimento adatto per esterno in Gres Porcellato è una piastrella con indice R11, che indica una piastrella con un buon livello di sicurezza in caso di scivolosità dovuta a pioggia/gelo. Importante  anche capire se i pavimenti per esterno che andremo ad inserire saranno totalmente scoperti ed esposti alle intemperie o se, anche parzialmente, coperti da una veranda/un patio.

2. La Carrabilità

E’ sempre fondamentale valutare se i pavimenti per esterno che andremo ad inserire saranno calpestati solo da persona o anche da vetture (rampe di accesso a garage ingresso a ville, aree parcheggio, ecc.) L’aspetto da considerare  quindi che i Pavimenti per esterno scelti riescano a sopportare dei pesi rilevanti senza incirnarsi o rovinarsi, considerando anche il frequente passaggio e l’usura nel tempo.  

3. Restitenza alle intemperie e facilità di pulizia

Altro aspetto fondamentale e considerare la facilità di pulizia e la resistenza del materiale della piastrella ad agenti chimici usati per pulira, ma anche alle intemperie a cui verrà esposta. Facciamo un esempio pratico! Il cotto è quasi sempre il preferito a livello estetico da chi deve scegliere dei pavimenti per esterno del proprio giardino, ma tale materiale seppur bellissimo e scenico, è  delicatissimo in quanto non è carrabile. Lo sporco, inoltre, vista la sua porosità,  lo rende difficilissimo da pulire già dopo poche settimane dalla sua installazione. Invece dei pavimenti per esterno in Gres hanno una grandissima resistenza non solo al peso (basti pensare che possono raggiungere spessori di  2cm) ma sono anche poco impermeabili quindi facilissimi da pulire

4. Affinità con ambiente esterno/casa

L’aspetto estetico e di Design lo indichiamo per ultimo ma non è certo poco rilevante. Infatti che si parla di aree attrezzate da pavimentare oppure elementi calpestabili da inserire nel giardino, questo aspetto è fondamentale al momento della scelta definitiva. Anche gli elementi di posa saranno diversi. Pensiamo ad un portico o una veranda, avrà un metodo di posa in opera tradizionale, come nel caso dei pavimenti per interni. Quelli invece in giardino potrebbero essere inseriti a pressione a terra grazie al loro peso notevole oppure altre tecniche specifiche in base al luogo in cui verranno inseriti.

Se avete dei dubbi nella scelta dei vostri prossimi pavimenti per esterno conttattateci, così da potervi suggerire la scelta più idonea e duratura nel tempo scrivendoci qui nei commenti, oppure sulle nostre Pagine Social o mediante contatti tradizionali che troverete sul nostro sito.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *